Intervento in Consiglio Comunale di Elio Rigotto

Egregio Signor Sindaco, Egregi colleghi,

Voglio ringraziare per la fiducia che gli oltre 3200 cittadini hanno espresso la loro preferenza ai candidati e alla lista “VIVI ALTAVILLA”.

La lista “VIVI ALTAVILLA” nata nell’ultimo periodo ha dimostrato che quasi il 40% e’ stata gradita dagli elettori del nostro comune dimostrando una volontà di cambiamento e conseguentemente un dissenso nei confronti della amministrazione uscente.

Devo comunque denunciare una campagna denigratoria nei mie confronti, che continua tutt’ora, in quanto non residente in questo comune. Tengo a precisare che sono nato nel 1954 in via Ernesto Monico da madre Cesarina e padre Mario detto “Mario Scarparo” e da qualche anno non ho la residenza. Non credo sia un demerito non residere quando per oltre 35 anni ho fatto il postino e posso garantire che conosco ogni singolo metro del territorio per non parlare delle famiglie storiche.

Ad Altavilla ho prodotto e ideato il progetto del “Giardino dei Tigli” della casa di riposo; sono stato socio fondatore della Coop Easy; sono fondatore e socio della cooperativa Sogno e Vita, sono volontario della Associazione Brain la quale ha ristrutturato “La Rocca” avuta in comodato d’uso dalla parrocchia per persone disabili; ho sempre seguito e aiutato il “gruppo anziani di Altavilla” senza mai interferire – mentre ora sembrerebbe che qualche ex assessore interferisca presso alcuni membri del consiglio invitandoli a non dare le dimissioni; ho fatto l’amministratore comunale negli anni scorsi; scusate se questo è poco per il nostro paese e ribadisco che l’ho fatto per gli altri…

Detto questo per chiarezza, voglio confermare che come lista “VIVIALTAVILLA” abbiamo istituito un sito internet www.vivialtavilla.org e uno spazio su Facebook per interagire con i cittadini e pubblicare le nostre interazioni e le nostre idee e programma e saranno aperte a tutti.

Come lista “VIVI ALTAVILLA” e come gruppo di minoranza, nei confronti della attuale amministrazione, sarà sicuramente molto attenta e come si evince dal nostro programma sarà molto propositiva e non sarà sicuramente una opposizione di comodo. Valuteremo con molta attenzione tutte le proposte e non idulgeremo ad approvare con il nostro voto di fiducia, se servirà per il bene comune del paese. Faremo e saremo garanti della buona politica della politica nobile, che è una tra le più alte e difficili forme di servizio per gli altri.

È mancato un confronto diretto tra i due candidati e questo mi dispiace, non ci rimane questo luogo per poterlo fare e lo faremo. Auspico che il sindaco sia un sindaco al di sopra di tutti anche di coloro che non la pensano politicamente come lui e che comunque fanno gli interessi del paese mettiamo a disposizione la nostra esperienza, la nostra volontà, le nostre forze nuove della politica, affinché esista un cambiamento e un vero rinnovamento di persone e di idee.

Condividi questo Articolo

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su email

Altri Articoli

Comunicazioni/News

Per salvare la maggioranza? Si vota dal ristorante

“Una maggioranza talmente risicata che il vicesidaco deve votare dal ristorante” È successo davvero. Il vicesindaco Grignolo partecipa alle votazioni del Consiglio Comunale in diretta